Hummus di fagioli cannellini e alga dulse

Premessa: non sono vegetariana né vegana però sono convinta che una dieta variegata sia per ora la soluzione migliore per soddisfare necessità fisiche e gusti personali. Per questo oggi vi propongo una ricettina semplice ma con qualcosa in più! Questo grazie all’utilizzo dell’Alga Dulse in Fiocchi Nuova Terra, leggermente piccante e con un alto contenuto di vitamina C, ferro e magnesio che aiuta a contrastare stanchezza e affaticamento. Adatta a ogni tipo di dieta, è perfetta per rendere sfiziosa ogni ricetta, anche in minestre e vellutate.

Ingredienti:
1 confezione di fagioli cannellini (per me Nuova Terra Bio)
1 cucchiaio di alga dulse in fiocchi (per me Nuova Terra Bio)
1 cucchiaio di gomasio (o sale a piacere)

Olio evo

Procedimento:
Per prima cosa frullare con un mixer ad immersione i fagioli, l’olio evo in abbondanza e l’alga. Assaggiate e salate a piacere.
Vi consiglio di spalmarlo su una fetta di pane pugliese o crostino croccante, accompagnandolo con fettine di cipolla di tropea, pomodorini datterini e basilico fresco.

Cous cous al nero di seppia, spada e pomodori secchi.

Ingredienti per 4 persone:
200 g di trancio di spada
5 pomodori secchi
20 g di pinoli
1 bustina di nero di seppia
Aneto, menta e basilico

Olio evo

Procedimento:
Per prima cosa mettete a bagno i pomodori secchi in abbondante acqua.
In una padella antiaderente fate scottare lo spada tagliato a dadini con un filo di olio evo e un po’ delle erbe aromatiche fresche.
A parte versate il cous cous Nuova Terra in una ciotola capiente, aggiungete 2 cucchiai di olio evo e il nero di seppia. Mescolate per bene il tutto.
In una pentola fate bollire l’acqua salata e versatela calda sul cous cous. Mescolate per bene e coprite con un coperchio. Fate riposare 7 minuti circa  ed infinte sgranatelo con l’aiuto di una forchetta.
Infine unite al cous cous lo spada, i pomodori secchi tagliati a listarelle, i pinoli, le erbe aromatiche rimaste e completate con un filo di olio evo.
Buon appetito!

 

Riso venere con verdurine e salsa di soia

Ingredienti per 4 persone:
300 g di riso venere
1/2 melanzana
1 zucchina piccola
1 carota
1 gamba di sedano
1 cipollotto
Salsa di soia

Pomodorini secchi in olio evo

Procedimento:
Per prima cosa mettete il riso in acqua bollente leggermente salata per circa 40 minuti (controllate il tempo di cottura riportato sulla confezione).
Intanto preparate il soffritto in una pentola antiaderente capiente, iniziando con un filo di olio evo, il trito di cipollotto, sedano e carota. Tagliate finemente anche la melanzana e la zucchina e unitele alle altre verdure in cottura. Lasciatele rosolare per circa 15 minuti.
Scolate il riso, unite il tutto nell’antiaderente, aggiungendo anche un cucchiaio di salsa di soia. Lasciate su fiamma bassa ancora qualche minuto e amalgamate bene.
Impiattate aiutandovi con un coppa pasta e decorate con i pomodorini tagliati a striscioline.

Comfort food: HUMMUS!

-3, -2, -1… 
Eccolo che arriva, l‘autunno, con le sue giornate a volte un po’ cupe. Quelle giornate in cui stiamo accoccolati sul divano con copertina e Comfort Food; che sia una torta, una cioccolata calda con marshmallow o un buonissimo hummus di ceci. 
Con questa stagione inizia anche il mio ultimo anno di università… speriamo vada tutto secondo i piani!
Intanto vi lascio la ricetta più semplice della storia. Mi raccomando, state attenti: crea dipendenza, molta dipendenza! Non ditemi che non vi avevo avvertito!
Ingredienti:
440 g di ceci già lessati (vanno bene anche quelli in scatola)
4 cucchiai di tahina
Succo di 1 limone
2 spicchietti d’aglio, già schiacciati
1 cucchiaino di sale
4 cucchiai di olio evo
Paprika e prezzemolo (a piacere)
Gomasio per guarnire

 

Procedimeno:
Per la riuscita di
un humus perfetto è preferibile mettere i ceci a bagno (circa 150 g) col
bicarbonato per qualche ora, poi farli cuocere in abbondante acqua finchè non
sono molto morbidi. Quando i ceci sono pronti scolateli e frullateli nel mixer
con tahina, aglio, olio, limone e paprika a piacere, poi aggiungete il sale e
assaggiate per controllare il sapore. Dovete ottenere un composto denso ma
uniforme (potete aggiungere un po’ di acqua di cottura dei ceci per frullare
meglio il tutto). Servite con un filo d’olio, del prezzemolo e della paprika
oppure direttamente nella pita calda!
Rilassatevi ora sul
divano, mentre fuori piove, con il vostro hummus

Bibimbap coreano

Ingredienti per 4 persone:

250 g riso Roma
3 carote
2 zucchine
2 uova
200 g funghi champignon
200 g carpaccio di manzo
300 g di fagiolini freschi
Una bella manciata di pinoli
Salsa soia
Olio di sesamo

Procedimento:

Lasciate il riso immerso nell’acqua, in modo che perda amido, poi sciacquatelo bene sotto l’acqua corrente, e versatelo in una casseruola. Dopodichè copritelo con acqua fredda fino ad un dito sopra il filo, mettete il coperchio, portate a bollore, cuocete a fuoco dolce 10 minuti, spegnete e fate riposare altri 10 minuti, o finché l’acqua è assorbita.
Lasciate marinare per circa 30 minuti la carne in un misto di olio di sesamo, salsa di soia, sale e un pizzico di zucchero.
Tagliate a julienne le carote, a striscioline i funghi e a rondelle le zucchine. Fateli saltare separatamente in padella con un po’ d’olio di sesamo e un cucchiaio di salsa di soia e mettete da parte.
Mondate e lessate i fagiolini per 15 minuti e tagliateli poi a tocchetti.
Separate i tuorli dagli albumi e metteteli a cuocere in due padelle con un filo d’olio, in uno strato sottilissimo, poi tagliateli in modo da ricavare delle striscioline bianche e gialle, come una julienne.
Tostate i pinoli.
Scottate il manzo tagliato a straccetti.
Mettete sul fondo di quattro ciotole il riso e, sopra, disponete tutti gli altri ingredienti in piccoli mucchietti in modo da ottenere la combinazione migliore di colori.
Servite in tavola.
Mi raccomando: prima di mangiare mescolate bene tutti gli ingredienti (a piacere potete aggiungere ancora della salsa di soia o qualche goccia di tabasco).
Bibimbap significa riso mischiato!
Buon appetito.