Hummus di fagioli cannellini e alga dulse

Premessa: non sono vegetariana né vegana però sono convinta che una dieta variegata sia per ora la soluzione migliore per soddisfare necessità fisiche e gusti personali. Per questo oggi vi propongo una ricettina semplice ma con qualcosa in più! Questo grazie all’utilizzo dell’Alga Dulse in Fiocchi Nuova Terra, leggermente piccante e con un alto contenuto di vitamina C, ferro e magnesio che aiuta a contrastare stanchezza e affaticamento. Adatta a ogni tipo di dieta, è perfetta per rendere sfiziosa ogni ricetta, anche in minestre e vellutate.

Ingredienti:
1 confezione di fagioli cannellini (per me Nuova Terra Bio)
1 cucchiaio di alga dulse in fiocchi (per me Nuova Terra Bio)
1 cucchiaio di gomasio (o sale a piacere)

Olio evo

Procedimento:
Per prima cosa frullare con un mixer ad immersione i fagioli, l’olio evo in abbondanza e l’alga. Assaggiate e salate a piacere.
Vi consiglio di spalmarlo su una fetta di pane pugliese o crostino croccante, accompagnandolo con fettine di cipolla di tropea, pomodorini datterini e basilico fresco.

Polpo su crema di fave

Ingredienti:
Polipo da 1 kg circa
200 g di fave secche (da lasciare in ammollo una notte)
Cipolla
Alloro

Olio evo

Procedimento:
Per prima cosa fate bollire il polpo in acqua bollente con due foglie di alloro e una cipolla per circa un’ora. Quando è tenero (fate la prova dello stecchino) lasciatelo raffreddare nella sua acqua. Lessate le fave per due ore e, una volta pronte, frullatele con un po’ della loro acqua di cottura fino a renderle cremose e regolate di sale. Tagliate il polpo a pezzi grossi, ungetelo con olio evo e grigliatelo su una piastra. Infine non resta che comporre il piatto: impiattate con qualche cucchiaio di crema di fave, di seguito il polpo, se l’avete, qualche fiocco di sale nero e per concludere un filo d’olio.

Kale chips

-7,-6,-5… insomma è quasi Natale!

Il freddo si fa sentire ma qui della neve ancora nessuna traccia, al suo posto il sole illumina queste mattinate. La luce che entra dalla finestra della cucina è così intensa e stupenda che ti fa venire voglia di metterti subito al lavoro e sfornare biscotti alla cannella come se non ci fosse un domani.

Oggi però vi lascio una ricetta veloce per gli aperitivi natalizi più leggeri e salutari (per capirci: tra una lasagna ed un panettone).

Ingredienti:
200 g cavolo nero
olio evo

sale

Procedimento:
Riscalda il forno a 180°C.
Intanto che il forno va in temperatura, monda il cavolo nero ed elimina la parte centrale più dura. Taglia poi il cavolo a strisce e mettilo in una ciotola capiente con un cucchiaio di olio evo ed un pizzico di sale. Mischia il tutto con le mani e disponi accuratamente su una placca coperta da carta forno.
Cuoci per 10 minuti, risulteranno croccanti e saporite!

Crema di Kale (vegan)

Già lo riesco a percepire nell’aria, il profumo del Natale, che sa di burro fuso, biscotti alla cannella e zuppa confortante. Mi devo iniziare a preparare in vista delle feste, delle cene e dei brindisi. Fortunatamente a volte ciò che è buono fa anche bene, come ad esempio il Superfood del momento, il KALE lanciato da Insal’Arte di OrtoRomi, a basso contenuto calorico, fonte di vitamina K (importante per la corretta coagulazione del sangue) e B6 (aiuta a ridurre la stanchezza e l’affaticamento).

Solitamente adoro combinarlo con frutta fresca e secca per creare fantastiche insalate ma, soprattutto in questo periodo invernale, può essere consumato anche cotto come base di ottime vellutate. Quindi cosa aspettate? Qui sotto vi lascio una ricetta sana, gustosa e calda per queste serate di freddo pungente!

INGREDIENTI per 4 persone:
500 g di Kale
1 spicchio di aglio
1 patata grande
Olio evo
Sale
Peperoncino

Mandorle tostate

PROCEDIMENTO:
Per prima cosa pelate e tagliate la patata a cubetti, lessatela poi insieme al Kale per 15/20 minuti in abbondante acqua bollente leggermente salata. Scolate il tutto conservandone l’acqua di cottura.
In una padella fate scaldare un filo di olio evo e rosolate l’aglio con un peperoncino. Quando l’olio avrà preso sapore eliminate l’aglio e saltate le verdure precedentemente cotte. Unite poi un mestolo dell’acqua tenuta da parte e con l’aiuto di un frullatore ad immersione ottenete una crema omogenea.
Servite con aggiunta di crostini di pane o mandorle tostate e un filo di olio evo.

Insalata estiva di cavolo riccio

Rientrata da Parigi… 3 giorni con il sole, negli occhi e nel cielo. Abbiamo macinato chilometri, visitato musei e luoghi storici, mangiato éclair fuori dal Sacro Cuore e croissant alla rosa abbracciati su una panchina vicino al Parco del Lussemburgo. Abbiamo corso in fuga da locali paurosi, su e giù per le scale di Montmartre, con il fiatone e l’adrenalina… ma soprattutto abbiamo riso, tanto!

Forse è questione di ricordi e bellissime esperienze trascorse in questa città ma per me rimane una delle mie capitali preferite e luogo del cuore per eccellenza.

Se ci capitate non perdetevi:

  • Pierre Hermé, PÂTISSERIES, MACARONS & CHOCOLATS, 72 rue Bonaparte (attenzione, i croissant Ispahan creano dipendenza)
  • Pierre Sang in Oberkampf (menù alla cieca da leccarsi i baffi)

Ora però si torna alle sane abitudini, almeno per qualche giorno, con insalate fresche e vellutate light. Ecco una ricetta semplice e veloce perfetta per i pranzi di queste giornate calde in cui si riprendono i ritmi lavorativi. Io vi consiglio di provare un superfood che ha lanciato di recente Ortoromi, con il marchio Insal’arte. Questa novità è un concentrato di vitamine, minerali, calcio, ferro e magnesio, ottimo anche per centrifugati o cotto per contorni ipocalorici.

Ingredienti:
Una manciata di more
Un cucchiaio di bacche di goji
100 g di fiore sardo a tocchetti

10 noci sgusciate

Procedimento
Preparate tutti gli ingredienti e uniteli in una ciotola, condite con un’emulsione di olio e limone.