Gubana friulana con Hotpoint Xmas Challenge

La Gubana, Gubanza po dresco in dialetto, è un dolce friulano che veniva riservato al periodo delle festività natalizie vista la ricchezza del ripieno. Questa creazione è il frutto culinario dell’incrocio di lingue, culture e storie caratteristico di questo territorio che spazia tra le Valli del Natisone e Cividale del Friuli. La pasta lievitata viene stesa, farcita con un ripieno dolce a base di noci, amaretti e grappa e poi arrotolata (da qui “guba” = piega) per realizzare la forma a chiocciola che lo contraddistingue. Questo dolce tipico è considerato un patrimonio di grande rilevanza culturale per la gente delle Valli, che ancora ne conserva gelosamente la ricetta originale. Fondamentale per me durante la preparazione in vista del contest Christmas Challenge è stato ottenere una corretta lavorazione e lievitazione della pasta, per la quale io mi sono avvalsa di un elettrodomestico in acciaio inox che impasta, mescola e monta in modo perfettamente uniforme qualsiasi composto, la Kitchen machine di Hotpoint.

Gubanza po dresco

Gubana da 2 kg per tortiera da 25 cm
Per la pasta:
500 g farina manitoba
4 uova
1-2 limoni (scorza)
70 g lievito birra
150 g zucchero
50 g burro
2 cucchiai olio evo
1 fialetta rhum o vaniglia
poco sale

poco latte

Per il ripieno:
250 g noci sgusciate
150 g amaretti
100 g uvetta
30 g pinoli
1 limone
250 g zucchero
1-2 cucchiai di cacao amaro
30 g burro
1/2 bicchiere di grappa
1 bicchiere di marsala

cannella

Procedimento:
Sciogliere il lievito in 100 ml di latte tiepido e un cucchiaino di zucchero. A parte sbattete le uova con 175 g di zucchero, la scorza grattugiata di un limone un pizzico di sale fino, infine aromatizzate con vaniglia o rhum.
In un pentolino fate sciogliere il burro ed unitelo all’olio.

Setacciate un po’ alla volta la farina nell’impastatrice, incorporandovi piano piano le uova con lo zucchero ed il lievito sciolto nel latte. Aggiungete anche i grassi e la farina restante. Lasciate lavorare fino ad ottenere un composto omogeneo, estrarre la palla e lasciarla riposare coperta fino al raddoppio del volume.

Ripieno:
Frullare grossolanamente le noci e gli amaretti. Mettere l’uvetta in ammollo nel marsala e rosolare i pinoli nel burro.

Unire il tutto e aggiungere la grappa, il cacao, la scorza di limone, la cannella e lo zucchero.

Forma:
Stendere l’impasto con il mattarello fino ad ottenere una forma circolare di un cm circa. Cospargerla con il ripieno in modo uniforme lasciando libero il bordo. Spolverizzare di zucchero e fiocchetti di burro.
Arrotolare e dare la caratteristica forma a chiocciola.
Appoggiare delicatamente in uno stampo imburrato ed infarinato e lasciare lievitare nuovamente.

Infornare a 160°C per 75 minuti. Appena sfornato spennellare di uovo sbattuto e spolverizzare con zucchero semolato.dsc_5822

I più coraggiosi usano bagnare le fette di Gubana con una spruzzata di grappa prima di mangiarla! Chissà se qualcuno avrà il coraggio di provarci quando porterete il vostro dolce sulla tavola delle feste…

Ora non vi resta che leggere la ricetta su Hotpoint Xmas Challange e partecipare al concorso!

La Focaccia, con la F maiuscola!

Aperitivo? Merenda? Pranzo in ufficio? Il mio MUST HAVE è la focaccia di patate. Ebbene sì, finalmente scrivo questa ricetta che mi chiedono sempre tutti dopo averla provata.

Ingredienti per 1 focaccia:
500 g farina manitoba
300 g patate
1 panetto di lievito di birra
200 ml acqua a temperatura ambiente
1 cucchiaino di miele
15 g sale fino
30 ml olio evo
200 g pomodorini ciliegini

Olio evo, sale grosso, acqua e origano per guarnire.

Procedimento:
Per prima cosa lessate le patate in abbondante acqua bollente, fino a quando risulteranno morbide, privatele della buccia e schiacciatele per ottenere un composto uniforme.
A parte fate sciogliere il lievito in acqua e miele mescolando bene il tutto.
Unite la farina, le patate, l’olio ed il sale su una spianatoia iniziando ad aggiungere l’acqua con il lievito poco alla volta.
Formate una palla uniforme (impastate per circa 15 minuti vigorosamente) e stendetela su una teglia ricoperta di carta forno.
Lasciatela riposare per 3 ore coperta da un panno.
Una volta che sarà lievitata cospargetela con un’emulsione di acqua e olio, terminate poi con i pomodorini tagliati a metà e abbondante origano.
Preriscaldate il forno a 180°C e cuocete per 30 minuti circa.

Torta con amaretti e gocce di cioccolato

Ultimi 5 giorni a casa, da domenica sarò definitivamente a Firenze! Un po’ però è strano… non alzarsi più nella mia vecchia camera di via Zanguidi, non sentire parlare la mia coinquilina Carmelina con il suo accento inconfondibile, non spaventarsi per le urla di Rosalba provenienti dal corridoio durante le partite di pallavolo (MASCHILE, ovvio) e non girare più in centro a Parma sapendo che, quando svolterai l’angolo, Ciacco sarà sempre lì ad aspettarti (soprattutto in questo periodo di ZUCCA).

Cambiamenti, è tempo di voltare pagina un po’ per tutti.

Sono una di quelle persone che calcola il passare del tempo come se fosse rimasta ferma alle elementari e non in base all’anno solare. Tutto inizia a settembre/ottobre e si ferma in estate… anni scolastici che passano inesorabili e intangibili, così veloci che la sera ti addormenti bambina, con il pupazzo vicino, e ti svegli il mattino dopo con una laurea in mano e un ragazzo al tuo fianco.

Cosa è successo in tutto questo tempo? Doveva andare così?

Chissà.. Io nel dubbio sforno la torta e mangio! E voi? Mi fate compagnia?

Ingredienti per una tortiera di 22-23 cm:
200 g di farina
180 g zucchero
180 g burro
180 g amaretti
100 g gocce di cioccolato
10 g di lievito di birra vanigliato

4 uova

Procedimento:
Sbattete in una ciotola capiente le uova e lo zucchero con le fruste, incorporate poi farina e lievito setacciati. Intanto sciogliete il burro ed unitelo poi al composto. In seguito aggiungete anche gli amaretti sbriciolati e le gocce di cioccolato. Versate il tutto in una tortiera imburrata ed infarinata e cuocete per 30 minuti in forno caldo a 180°C.
Più facile di così…!!!

 

Plum cake all’olio evo, lamponi freschi e croccante di zucchero ai lamponi

Ingredienti:
200 g di zucchero
200 g di uova
250 g di farina 00
100 g di olio e.v.o.
20 ml di Porto
10 g di lievito in polvere
2 g di sale
100 g lamponi
Un cucchiaio di zucchero ai lamponi (Lamponi dei monti Cimini)
Procedimento:
Per prima cosa sbattete le uova, lo zucchero e il Porto.
Unite il sale e montate il composto con le fruste elettriche per 10 minuti circa.
Setacciate il lievito con i 200 g di farina ed unitela a pioggia al composto, in ultimo incorporate l’olio lentamente.
Versate poi il composto nello stampo da plumcake imburrato ed infarinato.
Disponete i lamponi e lo zucchero ai lamponi sulla superficie
e cuocete in forno caldo a 180° per circa 50 minuti.

Insalata estiva di cavolo riccio

Rientrata da Parigi… 3 giorni con il sole, negli occhi e nel cielo. Abbiamo macinato chilometri, visitato musei e luoghi storici, mangiato éclair fuori dal Sacro Cuore e croissant alla rosa abbracciati su una panchina vicino al Parco del Lussemburgo. Abbiamo corso in fuga da locali paurosi, su e giù per le scale di Montmartre, con il fiatone e l’adrenalina… ma soprattutto abbiamo riso, tanto!

Forse è questione di ricordi e bellissime esperienze trascorse in questa città ma per me rimane una delle mie capitali preferite e luogo del cuore per eccellenza.

Se ci capitate non perdetevi:

  • Pierre Hermé, PÂTISSERIES, MACARONS & CHOCOLATS, 72 rue Bonaparte (attenzione, i croissant Ispahan creano dipendenza)
  • Pierre Sang in Oberkampf (menù alla cieca da leccarsi i baffi)

Ora però si torna alle sane abitudini, almeno per qualche giorno, con insalate fresche e vellutate light. Ecco una ricetta semplice e veloce perfetta per i pranzi di queste giornate calde in cui si riprendono i ritmi lavorativi. Io vi consiglio di provare un superfood che ha lanciato di recente Ortoromi, con il marchio Insal’arte. Questa novità è un concentrato di vitamine, minerali, calcio, ferro e magnesio, ottimo anche per centrifugati o cotto per contorni ipocalorici.

Ingredienti:
Una manciata di more
Un cucchiaio di bacche di goji
100 g di fiore sardo a tocchetti

10 noci sgusciate

Procedimento
Preparate tutti gli ingredienti e uniteli in una ciotola, condite con un’emulsione di olio e limone.