L’ESTATE ADDOSSO

Lo so, sono pessima. Non scrivo sul blog da più di un mese, però sono scusata, veramente eh!

Giugno è stato un mese da pazzi: 5 esami all”università, finisci la tesi, fai il riassunto, compila la domanda per la laurea, paga il bollettino, sistema la presentazione per la discussione, crea i CD… Stavo impazzendo, giuro! Ma tutto questo ha portato alla tanto sudata LAUREA!laurea

Dal 15 luglio sono ufficialmente Dottoressa in Scienze Gastronomiche… Se ve lo state chiedendo: no, non cucino. La figura del gastronomo dovrebbe essere simile ad un “tuttologo” del cibo, detta MOOOOOLTO allla buona.

E così tra esami, laurea e ricerca della futura casa (ebbene sì, lascerò Parma per trasferirmi a Firenze) ho abbandonato momentaneamente il blog.

Non contenta dei vari impegni che ho accumulato in questi mesi, domani parto con le amiche. Destinazione: MALTA! E subito dopo andrò due settimane in Sardegna.

Insomma…

Ci rivediamo a Settembre! Buone vacanze, godetevela!

Gelo vegano con bevanda alla quinoa

13313738_1206545552712543_316612466_o
In questi tre anni universitari uno dei termini che ho sentito più spesso e al quale ancora oggi faccio fatica a dare un unico significato è quello di qualità. Una parola dalle mille sfaccettature ma così importante da essere sempre al centro dei nostri discorsi, in particolar modo nell’ambito alimentare.

Qualità, che associo sempre ad autenticità. L’autenticità di un prodotto, la sua filiera, la rintracciabilità e i marchi europei DOP e IGP.. Ma ci sono aspetti infiniti che si potrebbero trattare legati a questo argomento.

Per collegarmi alla ricetta che vi propongo oggi vi porto un esempio di autenticità e interesse verso la qualità da parte di un’azienda italiana: The Bridge.

Perchè? I loro prodotti sono al 100% biologici, testati secondo standard europei e garantiti da ICEA. Questo significa un’accurata verifica e selezione delle materie prime, fondamentale se si desidera un prodotto di qualità. In più l’azienda garantisce una rintracciabilità di filiera in modo da avere il pieno controllo delle materie prime dal campo alla tavola.

Anche la posizione geografica degli stabilimenti mi riporta al concetto di legame con il territorio di provenienza e quindi alla genuinità del prodotto. Si utilizza infatti acqua, ingrediente prezioso per il gusto di ogi bevanda vegetale, che sgorga a 450 metri sul livello del mare, all’interno del parco naturale dei Monti Lessini.

Cosa c’è ancora? La cosa più importante! Il GUSTO, autentico, vero e intenso. Bevande vegetali corpose, non acquose ed inconsistenti!

Insomma per me questa è autenticità, impegno e serietà rivolto al mondo del biologico e ai suoi clienti.

Ora perà ecco la ricetta, per oggi sarà vegana!

Ingredienti per 4 porzioni:

4 biscotti vegani

Gelo di Nocciolata:
500 ml di bevanda alla quinoa di The Bridge
4 cucchiai di nocciolata vegana
50 g di fecola
2 cucchiai di zucchero

Gelato alla banana ricetta qui

Procedimento:
Per prima cosa preparate il gelato come riportato qui.
Mentre riposa in congelatore preparate il gelo ponendo sul fuoco basso una padella capiente con la bevanda alla quinoa, la nocciolata e lo zucchero. Amalgamate bene il tutto e setacciate la fecola facendo in modo che non si formino grumi.
Piano piano il composto si addenserà e, quando vedrete che avrà una consistenza simile ad una crema spegnete il fuoco.
Dividete il tutto in 4 coppette e lasciate riposare in frigorifero per circa 2 ore.
Prima di servire montate il vostro dolce a piani, sulla base avrete il gelo ormai solido, sopra ponete il biscotto ed infine una pallina di gelato! Buon dessert!

Torta di ricotta con granella di nocciole

13275427_1201606736539758_595868278_o
Giovedì 2 giugno 2016!
Dite che possiamo proporvi la nostra torta del lunedì anche se è già giovedì? In fondo è festa, quindi quale occasione migliore di questa per preparare un dolce e concedersi un dolcetto per le prossime colazioni della settimana?

Ecco la ricetta!

Ingredienti:
150 g di farina 00
100 g di farina integrale
150 g di zucchero semolato
250 g di ricotta fresca
3 uova
80 g di burro
1 bustina di lievito per dolci

Granella di nocciole

Procedimento:
Per prima cosa sciogliete il burro.
Intanto sbattete con una frusta le uova e lo zucchero per ottenere un composto chiaro e spumoso, aggiungete poi il burro (ormai raffreddato) e la ricotta amalgamando bene il tutto. Infine aggiungete le farine ed il lievito setacciandoli.
Imburrate una teglia da circa 22 cm, versate l’impasto e ricoprite con la granella di nocciole. Infornate a 180°C per circa 35/40 minuti, lasciate raffreddare e servite a colazione con una spolverata di zucchero a velo!

 

Sformatino primaverile

13323845_1207148102652288_1296952558_o
Ingredienti:
400 g di piselli lessati
150 g di Parmigiano Reggiano 24 mesi grattugiato

150 g di ricottina fresca
3 tuorli
1 albume
1 cucchiaio di miele di castagno Rigoni di Asiago
Burro
Sale

Decorazione:
200 g di Parmigiano Reggiano
30 ml di latte intero

Miele di castagno Rigoni di Asiago

Procedimento:
Preriscaldate il forno a 200°C ed imburrate 6 stampini rotondi di alluminio. Frullate i piselli con la ricotta, un cucchiaio di miele, i tuorli ed un pizzico di sale. Versate la crema frullata in una terrina, incorporatevi il Parmigiano Reggiano e gli albumi montati a neve. Versate il composto negli stampini e cuocete a bagnomaria in forno per 20 minuti.
Intanto preparate la crema di Parmigiano facendo sciogliere il Parmigiano con il latte.
Togliete dal forno gli sformatini e rovesciateli con delicatezza nel piatto, decorandoli con la crema al Parmigiano e un giro di miele.
http://foodbloggers.rigonidiasiago.it/wp-content/uploads/2016/05/RIGONI_contestFB_RicettePrimavera_300x160px.png

Biscotto-gelato per grandi e piccini

13313790_1207040462663052_640778463_o
31-05-2016… Dunque… Domani è già GIUGNO!
Io ancora non ci credo, forse anche per via di questo tempo, delle continue piogge e del vento incessante, ma le ore volano, i minuti passano e si avvicina il momento in cui si fanno i conti con i propri impegni futuri. L’agenda è piena, mi mancano ancora 3 esami! E poi? Boh!
Squilla il telefono.. A casa (quella dove lascio il cuore) è arrivato un super pacco Bahlsen! Lo aspettavo con l’acquolina in bocca, curiosa di sperimentare nuove ricette e sapori, ma non immaginavo quante delizie potesse contenere! Bahlsen mi ha sorpresa, piacevolmente, con prodotti nuovi e super golosi!
Oggi vi propongo quello che più mi piace per un dolce momento di coccole: Choco Cereal! Un biscotto di frumento parzialmente ricoperto di cioccolato al latte e arricchito di farina integrale, friabile e cioccolatoso!
Se siete curiosi trovate tutto qui: http://www.bahlsen.it
Ma potete seguire Bahlsen anche sui Social!

TW: https://twitter.com/bahlsen_italia

Ingredienti per una decina di dolcetti:
5 banane mature
4 cucchiai di burro di arachidi (io l’ho preparato in casa)
1 cucchiaio di miele
1 pacco di Choco Cereal Bahlsen

1 cucchiaino di cannella in polvere
Praline colorate

Procedimento:
Sbucciate le banane e tagliatele a rondelle. Ponetele in un contenitore ermetico e lasciatele 3 ore in freezer. Dopodichè frullatele con un frullatore ad immersione o un mixer unendo il burro di arachidi, la cannella ed il miele.
In questo modo avrete un composto cremoso da stendere tra due biscotti Bahlsen, passandolo poi nelle praline colorate (o gocce di cioccolato).
Rimetteteli in freezer e invitate gli amici per una merenda!